Questo sito utilizza cookie tecnici e consente l'invio di cookie di "terze parti" al fine di effettuare misure di traffico per la valutazione delle prestazioni del sito. Per saperne di più, clicca sull'apposito bottone "Maggiori dettagli", che aprirà in modalità pop up l'informativa estesa, dove è possibile avere informazioni per negare il consenso all'installazione di qualunque cookie. Cliccando OK, o navigando qualsiasi altra area del sito, presterai consenso all'uso dei cookie.
  • Groupama
  • Dtacc
  • Bernard Grenot
  • Parigi 2005

Ai numeri 8/10 di Rue d'Astorg a Parigi si trova la nuova sede di Groupama, una delle più importanti compagnie di assicurazione del mondo. La forte crescita del gruppo negli ultimi anni ha portato la società a rinnovare la propria immagine: oggetto di questo rinnovamento è stata anche la sede centrale, costruita nel 1958 e ormai obsoleta come comfort, sicurezza e flessibilità.         

L'incarico per il rinnovamento dell'edificio è stato assegnato allo studio D.T.A.C.C., specialisti nella riconversione di edifici direzionali. I progettisti sono intervenuti sia all'esterno che all'interno, riconfigurando la distribuzione degli spazi, l'altezza dei singoli piani e innalzando davanti all'edificio una grande vetrata sospesa.

Pareti in chiaroscuro

Vetri serigrafati a fasce, porte a doppio vetro e pannelli in ciliegio sono gli elementi che costituiscono i 7.500 metri quadri di pareti divisorie della serie P500. I vetri, in particolare, sono del tipo incollato, che nasconde gli elementi metallici dei montanti e crea una superficie completamente liscia.

 

Un ambiente misurato

Il tono generale del progetto è contraddistinto da grande sobrietà e rigore, sia nella scelta dei sistemi di parete che delle finiture. In particolare la scelta del ciliegio denota il tono formale degli ambienti, sottolineato anche dalla volontà di chiudere completamente alla vista attraverso la serigrafie ai vetri.

 

Soluzioni d'angolo

Negli angoli a novanta gradi delle pareti, sia nelle zone vetrate che cieche, sono state studiate delle soluzioni speciali per i raccordi, che prevedono l'uso delle stesse finiture – ciliegio e vetro serigrafato – utilizzati nei moduli lineari.