Questo sito utilizza cookie tecnici e consente l'invio di cookie di "terze parti" al fine di effettuare misure di traffico per la valutazione delle prestazioni del sito. Per saperne di più, clicca sull'apposito bottone "Maggiori dettagli", che aprirà in modalità pop up l'informativa estesa, dove è possibile avere informazioni per negare il consenso all'installazione di qualunque cookie. Cliccando OK, o navigando qualsiasi altra area del sito, presterai consenso all'uso dei cookie.
  • Hibernian
  • HKR Architects
  • Dublino 2006

L'Irlanda è ormai da diversi anni una delle realtà più dinamiche e attive nel panorama europeo, sia come crescita economica che come epicentro di stimoli culturali. Ed è nel centro di Dublino che Hibernian, importante compagnia di assicurazioni, ha realizzato il suo quartier generale per circa 1.600 dipendenti.

L'intero intervento è caratterizzato da tonalità morbide nelle finiture, sia nella moquette che nei pannelli di ciechi di tamponamento delle pareti. L'intervento, sorto sulla vecchia stazione ferroviaria di Harcourt Street, è inoltre stato pensato in modo da portare la maggior quantità possibile di luce naturale verso gli interni.

Entra la luce

Uno degli obiettivi di progetto – far penetrare la maggior quantità possibile di luce naturale all'interno dell'edificio – è stato risolto utilizzando pareti divisorie senza montanti della serie P700 a tutt'altezza con vetro trasparente. La luminosità è garantita dell'altissima trasparenza della parete, mentre il doppio vetro permette di creare delle condizioni ottimali di abbattimento acustico.
 

Spazi di eccellenza

Gli uffici e le sale riunioni presentano sia sul fronte che sul retro pareti divisorie della serie P600 Extra Dry, a vetri singoli con telai minimali, che permettono alla vista di spaziare su tutto il piano. Una serigrafia a fasce irregolari protegge alla vista gli utenti e nello stesso tempo conferisce un carattere di raffinatezza allo spazio circostante.
 

 

Un insieme organico

L'intervento, inoltre, ha organizzato l'edificio attorno a un percorso centrale con sale riunioni su entrambi i lati, che nascondono alla vista le grandi colonne portanti della struttura grazie a pannelli in vetro acidato. Un ulteriore esempio di una progettazione integrata e organica tra nuovo ed esistente.