Questo sito utilizza cookie tecnici e consente l'invio di cookie di "terze parti" al fine di effettuare misure di traffico per la valutazione delle prestazioni del sito. Per saperne di più, clicca sull'apposito bottone "Maggiori dettagli", che aprirà in modalità pop up l'informativa estesa, dove è possibile avere informazioni per negare il consenso all'installazione di qualunque cookie. Cliccando OK, o navigando qualsiasi altra area del sito, presterai consenso all'uso dei cookie.
  • Mercedes- Benz Milano
  • Daimler AG
  • Milano 2007

La nuova sede Mercedes-Benz a Milano nasce dalla volontà aziendale di legare con un carattere progettuale comune tutti i saloni di vendita indipendentemente dalla loro collocazione geografica, assegnando comunque a essi una connotazione più locale. Un modo per sottolineare la "cultura del brand" caratteristica dell'azienda di Stoccarda.

Altrettanto sentito è il tema della sostenibilità, sul quale Mercedes-Benz si è sempre dimostrata particolarmente attenta e che abbraccia ogni aspetto della progettazione e realizzazione di una nuova sede, dall'area di intervento all'applicazione di tecnologie per il risparmio energetico, alla tipologia e natura dei prodotti installati, compresi quelli del mondo dell'arredo.

La "Brand Tower"

Nel suo complesso l'edificio è caratterizzato dalla "brand tower", la cosiddetta "torre del marchio", punto focale e fulcro spaziale e distributivo dell'intero edificio: un volume a tronco di cono che ospita su più livelli un'esposizione permanente delle principali automobili del marchio, oltre alle innovazioni più recenti e a mostre tematiche.

 

Il progetto degli interni

Il progetto degli arredi ha incontrato la filosofia generale dell'edificio, dove la luce naturale ricopre un ruolo essenziale, raccolta, convogliata e diffusa dalle ampie vetrate perimetrali. Materiali quali il legno e l'acciaio creano nello stesso momento un ambiente "caldo" e percettivamente in linea col carattere tecnologico del marchio.

Dialogo tra impianti e pareti

Le pareti divisorie della serie P600 con lastre monovetro e P500 con pannelli ciechi sono state scelte nella versione autoportante per non interferire col passaggio delle canalizzazioni impiantistiche, lasciate a vista. Il sistema di parete è irrigidito dagli armadi della serie Inbox. Le scrivanie, in finitura grigio alluminio, sono della serie Cartesio.