Questo sito utilizza cookie tecnici e consente l'invio di cookie di "terze parti" al fine di effettuare misure di traffico per la valutazione delle prestazioni del sito. Per saperne di più, clicca sull'apposito bottone "Maggiori dettagli", che aprirà in modalità pop up l'informativa estesa, dove è possibile avere informazioni per negare il consenso all'installazione di qualunque cookie. Cliccando OK, o navigando qualsiasi altra area del sito, presterai consenso all'uso dei cookie.
  • World Port Center
  • Foster & Partners
  • Rotterdam 2002

Il porto di Rotterdam è considerato il più grande del mondo, con uno sviluppo lineare che supera i quaranta chilometri e un traffico annuale di oltre 300 milioni di tonnellate di merci. In funzione di questa "macchina" l'Autorità Portuale ha commissionato allo studio Foster + Partners la progettazione di quello che è il vero centro nevralgico del porto, il Word Port Center.

Dai 27 piani della torre, caratterizzata da una forma compatta e funzionale, è possibile monitorare l'intero traffico navale in ingresso e in uscita. Per quest'opera, che ospita nei suoi spazi anche la sede dei Vigili del Fuoco, sono stati prodotti e installati circa 14.000 metri quadri di pareti a doppio vetro e pannelli ciechi della serie P500.

La nuova architettura olandese

Collocato nei pressi dell'Erasmus Bridge e della Torre KPN Telecom di Renzo Piano, il World Port Center è uno dei tanti edifici che hanno reso Rotterdam e l'intera Olanda come una delle aree in Europa più all'avanguardia come architettura contemporanea, una tendenza ormai consolidata da diversi anni.

Uno spazio funzionale

La pianta dell'edificio ha una conformazione a emiciclo, con gli uffici nella zona perimetrale, un corridoio interno di distribuzione e un nucleo centrale che ospita i servizi e gli spazi di collegamento verticale. Le pareti P500 servono per chiudere gli spazi di lavoro, definire le zone di circolazione e delimitare le piccole aree per riunioni informali che si trovano lungo il perimetro dei piani.

 

Box di riunione

Le pareti della serie P500 sono state utilizzate, nella loro versione a vetro doppio, per realizzare, nel percorso interno del corridoio, alcune piccole sale meeting per brevi riunioni informali, da tre o quattro persone al massimo. I vetri serigrafati creano un buon livello di privacy visiva, mentre la presenza del doppio vetro garantisce un ottimo abbattimento acustico.