Questo sito utilizza cookie tecnici e consente l'invio di cookie di "terze parti" al fine di effettuare misure di traffico per la valutazione delle prestazioni del sito. Per saperne di più, clicca sull'apposito bottone "Maggiori dettagli", che aprirà in modalità pop up l'informativa estesa, dove è possibile avere informazioni per negare il consenso all'installazione di qualunque cookie. Cliccando OK, o navigando qualsiasi altra area del sito, presterai consenso all'uso dei cookie.
  • Barclays Bank
  • Pringle Brandon LLP
  • Londra 2004

Nella torre di 42 piani denominata "BP1" a Canary Wharf, nella zona dei Docks di Londra, si trova il nuovo quartier generale di Barclays Bank, un complesso in grado di ospitare fino a 6000 dipendenti. Una delle richieste del committente è stata di avere una serie di postazioni di lavoro caratterizzate da alta flessibilità e un elevato livello qualitativo.         

Dopo una lunga selezione, il progettista, Pringle Brandon, ha individuato nel sistema operativo Fra'Tino la soluzione più adatta all'organizzazione dello spazio interno concepita del cliente, grazie alle sue caratteristiche di adattabilità, resistenza meccanica, funzionalità e design.

 

 

Il "bench"

Il sistema Fra'Tino appartiene alla categoria dei "bench", una tipologia di tavoli da lavoro che permette all'utente di posizionarsi dove preferisce, spostando gli accessori agganciati al pannello divisorio e collegandosi, in qualsiasi punto del piano, ai cablaggi che corrono lungo la trave sottopiano centrale.

Integrati all'edificio

I piani delle scrivanie sono stati realizzati con una lunghezza di 3,2 metri, in modo da risultare compatibili al modulo generale dell'edificio. Questo ha permesso di ridurre al minino i giunti tra i piani e di sfruttarne al massimo la dimensione anche al variare del numero degli utenti.

Un sistema avanzato

Gli arredi pensati per il personale permettono il rapido riposizionamento di elementi fondamentali quali i porta CPU e i cablaggi, mentre un leggero pannello divisorio rivestito in tessuto separa in senso longitudinale gli operatori. Il tutto è stato ottenuto grazie alla struttura in alluminio, che funziona sia come supporto del tavolo sia come punto di aggancio per gli accessori.