Questo sito utilizza cookie tecnici e consente l'invio di cookie di "terze parti" al fine di effettuare misure di traffico per la valutazione delle prestazioni del sito. Per saperne di più, clicca sull'apposito bottone "Maggiori dettagli", che aprirà in modalità pop up l'informativa estesa, dove è possibile avere informazioni per negare il consenso all'installazione di qualunque cookie. Cliccando OK, o navigando qualsiasi altra area del sito, presterai consenso all'uso dei cookie.
  • Toyota
  • Sheppard Robson
  • Epsom 2001

Uno dei principali input del progetto per la sede Toyota a Epsom è stato rendere quasi invisibile la struttura portante delle pareti divisorie a vetro singolo, in modo da evidenziare il carattere di grande luminosità e trasparenza dell'insieme: per raggiungere questo scopo è stata utilizzata una parete della serie P600 Extra Dry.

È una parete che presenta dei segni quasi impercettibili, che organizzano lo spazio in maniera discreta. Ai moduli vetrati si accompagnano elementi divisori in cartongesso bianco, utilizzati come elementi di spina e come barriera visiva tra i vari uffici, che evidenziano il carattere bicromatico – bianco-blu – degli interni.

P600 Extra dry

La parete utilizzata per dividere lo spazio è la P600 nella versione Extra Dry, con vetro singolo dello spessore di 12 millimetri, appositamente progettata per ridurre al minimo l'ingombro dei telai di tenuta e per integrarsi perfettamente con la moquette, quasi sempre presente negli interni anglosassoni.

 

Profili sagomati

L'estrema leggerezza e flessibilità dei profili ha permesso di adattare la parete alla curva del solaio, sagomato per migliorare le prestazioni acustiche, mantenendo nello stesso tempo la capacità della parete di assorbire le deformazioni della struttura. Nella grande superficie vetrata che si apre da pavimento a soffitto, l'unico segno visibile risulta il telaio della porta, a vetro singolo.

 

Vetro strutturale

Nella parete P600 il ruolo del vetro è essenzialmente strutturale, in quanto sono assenti i montanti di irrigidimento verticale, sostituiti da giunti trasparenti in policarbonato che permettono di raggiungere un livello di trasparenza precluso ad altri sistemi divisori. La grande flessibilità del sistema inoltre permette di adattarsi a qualsiasi conformazione interna.