FaramLab

Turn Key & Project Management

Sarà capitato anche a voi di avere un progetto innovativo e bellissimo per il vostro nuovo flagship, firmato da un’archistar di fama mondiale, e ritrovarsi senza il supporto dei fornitori abituali. Oppure di dover realizzare uno store restaurant e non avere la minima idea di chi possa realizzarlo nei modi, nei tempi e nei costi stabiliti. O di dover produrre in brevissimo tempo una serie da 10.000 esemplari di un nuovo tavolino con prerogative progettuali insolite. O di dover rapidamente ricavare delle aree comuni con funzionalità inusuali all’interno del vostro headquarter. I bravi architetti o designer danno spazio al loro furor creativo, poi serve qualcuno che si metta al loro servizio e li aiuti a tradurre le soluzioni creative in realtà. Professionisti capaci di ascoltare, capire, essere d’aiuto.

entrata progettata su misura da Faramlab

Una task force chiamata Faram Lab

Per essere d’aiuto agli architetti e alle aziende clienti nella realizzazione dei propri progetti più ambiziosi, Faram ha voluto dotarsi di una specifica task force: si chiama Faram Lab ed è guidata da professionisti con esperienza ultradecennale nel campo del contracting di eccellenza.
Il gruppo di lavoro è formato dal key account manager, designer, project manager e dalle squadre di montaggio specializzate. Oltre ad una selezionatissima rete di ingegneri, artigiani e specialisti in giro per il mondo. L’idea è quella di operare come partner strategico allestendo interni esclusivi di ogni genere, rispettando rigorosamente la filiera del made in Italy.

boutique realizzata da FaramLab

Custom made in tutto il mondo

Con uffici a Milano, Roma, Londra, Parigi e New York, Faram Lab è il partner globale del progettista e dell’azienda cliente.
Faram Lab interpreta le esigenze del committente tenendo conto che ogni azienda ha la sua storia, la sua cultura. Un altro aspetto decisivo è il cosiddetto value engineering: per individuare soluzioni meno costose di un oggetto o un prodotto servono competenza, immaginazione e spirito di ricerca. Infine è necessario saper gestire il processo realizzativo dall’inizio alla fine, dai primi scambi davanti a un computer sino alla fatidica consegna delle chiavi.

Il key account manager? Risolve problemi

Alla testa, e al cuore c’è il key account manager, un professionista dotato di un solido approccio metodologico e di molteplici competenze: progettazione, negoziazione, organizzazione, montaggio in cantiere, e altre ancora… Soprattutto, il key account è un maestro dell’ascolto.
Ascoltare, capire, elaborare, senza mai peccare di protagonismo. Dopo aver preso nota delle esigenze e opinioni di tutti, il key account manager deve sforzarsi di mettere tutto a fattor comune e prendere delle decisioni operative.

Faram Lab: facciamo tante cose e ci piace farle bene

Consulenza, analisi del progetto, studio tecnico di fattibilità, ricerca dei materiali,  preventivazione.

Definizione degli arredi, preparazione dei disegni tecnici esecutivi degli arredi e della parte edile; campionatura e definizione dei materiali in collaborazione con il team di progettazione.

Coordinamento tra le varie figure, gestione dell’intero processo secondo le tempistiche ed i budget definiti dal cliente.

Disponibilità di spazi logistici per la realizzazione di un modello in scala reale di un progetto.

Gestione amministrativa della documentazione e organizzazione